Regolamento

Regolamento

REGOLAMENTO interno
Agricampeggio GREEN CAMP BRIDGE

Il presente regolamento è portato a conoscenza dei Clienti all’arrivo ed è affisso all’esterno della reception.
L’atto dell’entrata in agricampeggio ne è accettazione senza riserve da parte del Cliente.

Art. 1 – Regole di cancellazione della prenotazione

  • fino a 10 giorni prima: la cancellazione è gratuita – non verrà addebitato alcun costo
  • fino a 4 giorni prima: verrà addebitato il 50% dell’importo totale della prenotazione, sulla carta di credito utilizzata per la prenotazione.
  • all’interno dei 3 giorni prima: verrà addebitato il 100% dell’importo totale della prenotazione, sulla carta di credito utilizzata per la prenotazione.
    L’importo verrà addebitato in automatico entro i 30 giorni successivi al periodo di soggiorno.Se la carta di credito non risultasse funzionante verrà inviato un link apposito per il pagamento con altra carta tramite STRIPE, oppure tramite bonifico; verrete inoltre avvisati della procedura in corso o procedura conclusa.

Art. 2 – Pagamento del soggiorno

È possibile pagare il soggiorno anticipatamente sul nostro sito internet, con Carta di Credito oppure con PayPal.
Se il pagamento non è anticipato, il saldo della prenotazione avviene il giorno dell’arrivo in struttura durante il check-in, oppure a discrezione della Direzione qualche giorno dopo per soggiorni lunghi.
In struttura è possibile pagare con Carta di Credito, oppure in contanti fino ad € 1.999,00 (in ottemperanza alle leggi italiane). Carte di Credito accettate: Pagobancomat, Visa, Mastercard, Maestro.
Non accettiamo assegni.
Non è previsto il versamento di una caparra, a meno di soggiorni lunghi, per i quali può essere invece richiesta a discrezione della Direzione.

Art. 3 – Accesso all’Agricampeggio

Per l’ingresso all’agricampeggio è obbligatoria l’autorizzazione della Direzione.
All’atto dell’arrivo ogni persona deve consegnare alla reception, nell’orario di apertura, un documento d’identità valido per le registrazioni previste dalla legge (la non osservanza costituisce violazione di norme del codice penale), tale incombenza non va fatta se i documenti sono stati inviati al momento della prenotazione on-line.
Non è consentita l’entrata a minorenni non accompagnati da persona adulta che ne sia legalmente responsabile.
L’accesso e la presenza in agricampeggio di persone non autorizzate comporta la violazione del Regolamento di Pubblica Sicurezza, dell’art. 614 C.P. (violazione di domicilio), dell’art. 633 C.P. (invasione di terreni ed edifici), dell’art. 624 C.P. (furto di servizi) e del reato di truffa contrattuale.
L’accesso e l’uscita dall’agricampeggio è consentita solo attraverso gli appositi ingressi, è severamente vietato scavalcare le recinzioni perimetrali dell’agricampeggio.

Art. 4 – Orari di ingresso e di partenza

CHECK – IN: ingresso dopo le ore 14:30 del giorno di arrivo
CHECK – OUT: uscita entro ore 14.00 del giorno di partenza

Le piazzole a prenotazione possono essere occupate a partire dalle ore 14:30.
Qualora la partenza non avvenga entro il prescritto termine giornaliero (entro le ore 15:00),
il Cliente sarà tenuto a pagare il soggiorno anche del giorno della partenza. Se necessario, perconsentire le procedure di check-out, oltre detto orario, la Direzione dell’Agricampeggio potrà autorizzare la sosta gratuita nell’adiacente parcheggio.
Chi arriva prima di tale orario può fermarsi nel parcheggio che si trova all’interno dell’Agricampeggio.

Art. 5 – Permanenza minima e massima

La permanenza minima in agricampeggio è di 3 notti ed è previsto un limite massimo di 45 notti consecutive. Per periodi più lunghi, occorre accordarsi con la Direzione per valutarne la fattibilità.

Art. 6 – Limiti equipaggi per piazzola

Non è consentito l’insediamento di più di un equipaggio per ciascuna piazzola.
Su ogni piazzola sono ammessi al massimo n.04 adulti, n.04 bambini di età inferiore a 14 anni, n.01 veicolo.

Art. 7 – Animali

Sono ammessi in Agricampeggio cani ed altri animali domestici, con un massimo di 3 animali per piazzola, purché accompagnati dai documenti di vaccinazione e dalla copia del certificato sanitario.
I cani devono essere tenuti al guinzaglio (lunghezza massima 1.50 m) e con museruola.
I proprietari sono responsabili della cura, della pulizia e della rimozione immediata dei bisogni fisiologici dei loro animali sia nella piazzola di sosta che in tutta l’area dell’Agricampeggio; assicurarsi che non rechino disturbo agli altri ospiti dell’Agricampeggio.
I gatti e gli altri animali domestici non possono essere lasciati liberi al di fuori delle piazzole, non è permesso lasciare gli animali soli all’interno delle piazzole.

Art. 8 – Scelta ed utilizzo delle piazzole

Le piazzole vengono assegnate dalla prenotazione on-line in base alla disponibilità del momento; sono tassative,
sono vietati spostamenti non autorizzati. Per i camper e le case mobili con lunghezza maggiore di 8 metri, la direzione si riserva il diritto di decidere la piazzola più idonea.
In caso di motivate esigenze aziendali potrà essere imposto lo spostamento dei mezzi abitativi in altra piazzola, o anche dell’intero equipaggio con i proprio mezzi abitativi.
Tutte le attrezzature devono essere ordinatamente sistemate entro i confini della piazzola.
I veicoli devono essere parcheggiati occupando il più possibile lo spazio della piazzola assegnata.
È vietata l’installazione di strutture accessorie alla principale se non autorizzata dalla direzione.
È vietata l’installazione di qualsiasi struttura ed accessorio utilizzando le piante e le siepi dell’agricampeggio.

Art. 9 – Quiete e silenzio

A qualunque ora devono essere evitati comportamenti, attività, giochi e l’uso di apparecchiature che provochino disturbo
agli ospiti dell’Agricampeggio.
In particolare dalle ore 13:30 alle 15:00 e dalle 22:30 alle 7:30 deve essere rispettato il silenzio. Anche durante le ore di silenzio,
i veicoli possono transitare nell’area dell’Agricampeggio mantenendo un’andatura a passo d’uomo.

Art. 10 – Bambini

Gli adulti sono responsabili della sicurezza e comportamento dei propri figli, la cui vivacità, educazione e necessità non possono andare a discapito della quiete, sicurezza ed igiene degli altri ospiti.

  • È vietato correre su tutta la superficie dell’Agricampeggio ed appendersi o arrampicarsi su qualsiasi elemento come staccionate di legno, alberi, insegne, lampioni e parti della struttura dell’Edificio Servizi, etc.
  • È vietato camminare a piedi nudi.
  • Nei servizi igienici i bambini devono essere accompagnati dai genitori.

Si ricorda inoltre che i bambini di età inferiore a 5 anni alloggiano gratis.

Art. 11 – Allacciamenti ed energia elettrica

L’allacciamento elettrico alle prese delle colonnine deve essere autorizzato dalla Direzione e deve avere le caratteristiche di
sicurezza definite dalla legge come: cavo di collegamento N1VVK (azzurro antifiamma) di sez. minima 3×1,5 mm. senza congiunzioni, non si possono installare lampade esterne se non con grado di protezione IP65, e tutte le utilizzazioni devono avere il collegamento di terra.
La Direzione declina ogni responsabilità per allacciamenti con cavi o attrezzature difettose.

L’energia elettrica viene distribuita con intensità massima di 6 AMP.
È assolutamente vietato manomettere in ogni modo gli impianti elettrici.

L’energia elettrica disponibile alla colonnina garantisce un prelievo fino a sei ampere (esempio: una lampada per illuminazione, un televisore, un frigorifero contemporaneamente). Perciò, si deve evitare l’uso di apparecchiature elettriche con assorbimento superiore, quali: fornelli, ferri da stiro, stufe, ventilatori, asciugacapelli, ecc. L’eventuale abuso può dare luogo ad interruzioni anche permanenti. Il responsabile è soggetto al risarcimento di eventuali danni.

Art. 12 – Teloni di protezione, gazebo, tendalini

È consentita l’istallazione, previa autorizzazione della Direzione, di teloni di protezione che dovranno essere in materiale autoestinguente o preferibilmente ignifugo e dovranno in ogni caso:

  • Possono essere posizionati solo all’interno della propria piazzola;
  • Devono essere provvisti solo di tetto e non di pareti chiuse verticali,
    di modo da consentire a tutti i clienti retrostanti di mantenere la vista del lago;
  • Non essere agganciati alle piante;
  • Non avere dimensioni superiori a quelle della roulotte e della veranda;
  • Non utilizzare telai portanti di impatto eccessivo;
  • Essere di colore in armonia con quelli ambientali (verde) ed esteticamente accettabili

In nessun caso potranno essere istallate chiusure laterali delle piazzole con tendoni, gazebo o altro materiale fisso.
Tutte le strutture dovranno essere rimosse a seguito di ordine della Direzione e comunque contestualmente alla cessazione del soggiorno, in caso contrario la Direzione avrà facoltà di procedere alla rimozione forzata a spese del Cliente.

Art. 13 – Oggetti smarriti

Gli oggetti rinvenuti nell’ambito dell’Agricampeggio devono essere riconsegnati alla Direzione per gli adempimenti di legge.

Art. 14 – Responsabilità ed assicurazioni

Si consiglia di fare attenzione agli effetti personali e di adottare le dovute precauzioni, denaro e preziosi non vanno lasciati incustoditi all’interno dei caravans, tende.

Inoltre, la Direzione non risponde:

  • Di eventuali furti di oggetti di pregio e di valori;
  • Dei danni causati da altri ospiti, da forza maggiore, da calamità naturali, da insetti, da malattie ed epidemie anche delle piante o da altre cause non dipendenti dalla negligenza del personale dell’Agricampeggio.

Si consiglia ai clienti di stipulare preventivamente un’assicurazione sia per le strutture che per l’equipaggiamento e per i rischi di Agricampeggio. È inoltre buona norma disporre di un estintore adeguato alle attrezzature utilizzate.

Art. 15 – Divieti vari

È vietato:

  • Gettare rifiuti urbani fuori dagli appositi contenitori ed abbandonare rifiuti speciali e pericolosi nell’area dell’Agricampeggio.
  • Scavare nel terreno buche o canaletti e modificare le delimitazioni delle piazzole.
  • Accendere fuochi.
  • Danneggiare la vegetazione e le attrezzature dell’Agricampeggio.
  • Imbrattare o rimuovere la segnaletica.
  • Versare o disperdere sul terreno oli, carburanti, liquidi bollenti, salati o di rifiuto.
  • Lavare auto, altri mezzi, teloni e oggetti di qualunque tipologia che richiedano l’utilizzo di prodotti chimici.
  • Lavare stoviglie e biancheria al di fuori degli appositi lavelli.
  • Lavare o lavarsi alle fontanelle poste nell’area esterna lungo il viale.
  • Sprecare ed usare acqua impropriamente.
  • Utilizzare energia elettrica oltre la quantità stabilita ed allacciarsi a più di una presa per piazzola.
  • Stendere recinzioni, legare ed ancorare alcunché alle piante, tirare corde ad altezza d’uomo ed istallare quant’altro possa costituire potenziale pericolo od essere d’intralcio al libero passaggio. Le opere non autorizzate dalla Direzione, saranno rimosse dal personale dell’Agricampeggio.
  • Circolare con veicoli a motore o biciclette a velocità superiore a “passo d’uomo”.
  • Realizzare pavimentazioni sulla piazzola (ad eccezione dell’uso di stuoie e basamenti in legno di piccole dimensioni, di facile rimozione e comunque sempre all’interno della piazzola); le pavimentazioni non autorizzate saranno rimosse dal personale dell’Agricampeggio.
  • Scaricare wc contenenti formaldeide all’interno dell’Agricampeggio.
  • Esporre nella piazzola qualunque avviso di natura commerciale.
  • Accumulare acqua utilizzando contenitori esterni aggiuntivi a quelli in dotazione ai mezzi di pernottamento (roulotte o camper), soprattutto se dimensioni inadeguate al normale uso.
  • Uso di barbecue a legna o carbone all’interno delle piazzole.
  • Camminare a piedi scalzi.
  • Introdurre qualsiasi tipo di arma da fuoco, ad aria compressa, fionde o balestre.

Art. 16 – Danni, furti, infortuni

La direzione non risponde di eventuali danni a cose o infortuni subiti dai Clienti per causa propria o di terzi, declina ogni responsabilità per furti, incendio danni alle cose e alle persone, come non risponde per i danni causati da temporali, grandinate, caduta di alberi, rami, malattie, ivi comprese quelle delle piante, epidemie incidenti, forza maggiore, ecc.
Quanto ai camper, alle roulotte e alle case mobili di proprietà degli Utenti, debbono a norma di legge, essere munite di copertura assicurativa “rischio statico” da comprovarsi a richiesta. Dovranno altresì essere munite di polizza assicurativa “rischio da incendio” e “ricorso da vicini”.

Si consiglia di fare attenzione agli oggetti personali e di adottare le dovute precauzioni. Denaro e preziosi non vanno lasciati incustoditi all’interno di bungalow, tende, roulotte. Il denaro va tenuto sempre con sé possibilmente suddiviso tra i componenti della famiglia. Si consiglia di non lasciare nelle automobili oggetti di valore come apparecchi fotografici, videocamere ecc. in special modo durante la notte. La Direzione declina ogni responsabilità per furti, perdite, smarrimenti, danni causati da forza maggiore, calamità, disordini, ecc.

Art. 17 – Visitatori

È vietato l’ingresso ai non campeggiatori. L’ingresso di eventuali amici o parenti degli Utenti deve essere autorizzato dalla Direzione previa consegna di un documento di riconoscimento e pagamento della prevista tariffa, se “il Visitatore” supera le due ore di permanenza presso il Campeggio.

Art. 18 – Interruzione di servizi

L’eventuale interruzione dell’elettricità, del gpl e del gas in genere, dell’erogazione dell’acqua e dell’acqua calda, o di qualsiasi altro servizio del campeggio per guasti o cause di forza maggiore, non impegna la Direzione al risarcimento di danni o a rimborsi di qualsiasi natura.

Art. 19 – Espulsione, rimozione, interruzione

  • La direzione si riserva il diritto di espellere coloro che, a suo giudizio, contravvenendo al regolamento o, comunque, turbando l’armonia e lo spirito dell’insediamento ricettivo, danneggino il buon andamento della vita comunitaria e gli interessi del complesso ricettivo;
  • I clienti già espulsi non potranno accedere nuovamente al campeggio privi di una nuova specifica autorizzazione della direzione.
  • Il soggiorno si intende interrotto di diritto per eventi di forza maggiore o per ordine delle autorità o per eventuali necessità di modifiche strutturali. In tali casi il campeggiatore avrà diritto al rimborso delle sole quote già versate relative al periodo non goduto di campeggio con esclusione di ogni altro risarcimento.

Eventuali variazioni del regolamento verranno comunicate con avviso in bacheca e avranno validità immediata.

Apri la chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao
Posso aiutarti?